Lapitec porta le novità cromatiche dell’autunno 2017 al Marmomacc

Dal 27 al 30 settembre, l’azienda italiana sarà in fiera con due nuovi colori e un progetto innovativo che esplora le potenzialità inedite della pietra sinterizzata.

Per il terzo anno consecutivo, Lapitec parteciperà alla 53^ edizione del Marmomacc a Verona per mostrare ai professionisti del settore due importanti novità che riguardano l’estensione della gamma colori. Il pubblico potrà vedere dal vivo, infatti, le due nuances agli estremi della palette cromatica: Nero Assoluto e Bianco Assoluto. Protagonista dell’evento sarà anche un mosaico rivisto in chiave artistica, dove diverse tonalità di Lapitec® dialogano in perfetta armonia, creando una composizione di grande impatto estetico e visivo. Infine, sarà presente anche la collezione Urban, con l’esposizione dei colori Brooklyn e London.

15 colori monocromatici per una scelta ancora più ampia
Nero Assoluto e Bianco Assoluto sono i due nuovi colori, che si collocano agli estremi della gamma cromatica Lapitec, disponibili nei tre spessori standard – 12, 20 e 30 mm – e in tutte le sette finiture, passando quindi dalle luminescenti superfici di Lux fino a quelle più strutturate e materiche della gamma Fossil o Arena. Con queste due novità, l’azienda arriva a offrire 15 colori solidi monocromatici ai quali si aggiungono sei arabescati. In totale, quindi, più di 100 soluzioni per grandi superfici, rivestimenti interni ed esterni, bagni, cucine e oggetti di design.

Giochi di tagli e colori per una composizione dall’effetto optical
Assieme alle nuove proposte, nello stand dell’azienda sarà esposto un progetto artistico realizzato dall’architetto Francesco Pascali e che vede come protagonisti il Lapitec® e la pietra naturale. La composizione è frutto della collaborazione con Budri Italian Marble Inlay e Vicentina Marmi, due grandi eccellenze italiane nella lavorazione di marmi pregiati, graniti e pietre semipreziose. Il progetto consiste in un mosaico realizzato con l’antico sistema dell’opus scutulatum e che prevede la disposizione alternata di piccoli pezzi di pietra sinterizzata in diversi colori. Per rendere omogenei i tasselli nel loro insieme, è stata impiegata la lucidatura a mosaico composto, resa possibile grazie alle caratteristiche tecniche del Lapitec®, un materiale a tutta massa estremamente lavorabile e che conserva le proprie caratteristiche meccaniche ed estetiche anche dopo processi di lavorazione molto articolata.

Urban: una nuova collezione per interpretare i grandi rivestimenti
Marmomacc 2017, inoltre, vedrà protagonista la finitura Urban, pensata e dedicata per le grandi superfici esterne. Una nuova finitura, legata nel nome e nel mood a un evocativo orizzonte metropolitano. I nomi scelti per le quattro opzioni esprimono un omaggio a città iconiche. Brooklyn è un’interpretazione inedita dei colori e delle sfumature delle leghe di ferro: un risultato suggestivo e materico, che ricorda l’autentico corten. London evoca il mood dei building della capitale britannica: è un grigio cenere con toni ispirati al colore fumo di Londra. Le colonne, i palazzi nobiliari e il marmo sono le suggestioni che hanno portato l’azienda a creare Roma, la terza proposta che ricorda una tinta crema, molto calda ed elegante. Casablanca è un colore eburneo, chiaro e puro, che richiama gli edifici bianchi della città marocchina