Lapitec a Marmomacc: la sintesi fra natura e nuove tecnologie produce piani per cucine innovativi e applicazioni di design

Alla 51a edizione di Marmomacc – hall 6, stand D3 – l’azienda italiana porta due progetti innovativi che esplorano potenzialità inedite della pietra sinterizzata: piani per cucine innovativi e tecnologici e applicazioni di design.

Il Lapitec torna per il secondo anno al Marmomacc e propone due interpretazioni nuove del materiale. Nata come scelta ideale per rivestimenti, grandi superfici, piani cucina, pareti e oggetti di design, la pietra sinterizzata a tutta massa si presta continuamente a nuove sfide. A Verona saranno due le novità. La prima è un progetto artistico che vede il Lapitec® protagonista di nove quadri dove dialogherà con la pietra naturale, creando visual dal grande impatto estetico: i colori, le diverse texture date dalle finiture del materiale e la ritmica alternanza con la pietra creeranno delle opere eleganti e raffinate.

La seconda proposta portata a Verona è più legata alle nuove prospettive tecnologiche. Si tratta di un prototipo di cucina, creata da minotticucine, dove la bellezza della pietra naturale incontra il Lapitec® e le appliances più innovative. Il piano di lavoro, infatti, nasconde un’area refrigerata per mantenere fresche le vivande, mentre in un’altra sezione è presente sotto top un piano a induzione completamente invisibile. minotticucine rappresenta il riferimento mondiale nel design dell’ambiente cucina, grazie alla sua filosofia imperniata sui principi del silenzio visivo, dell’oggettività del bello e della moda oltre le mode. 

«Quello che i visitatori potranno vedere al Marmomacc – spiega Michele Ballarin, Direttore vendite e marketing Lapitec – è l’espressione concreta della versatilità estetica e funzionale della pietra sinterizzata. La possibilità di armonizzarsi alla perfezione con la pietra naturale apre a nuovi orizzonti per abbinamenti inediti; le nuove tecnologie applicate ai piani per cucine, inoltre, esplorano potenzialità per spazi che siano funzionali e che migliorino il comfort delle nostre case».