Lapitec® al Cersaie 2015 con tre nuovi colori e tre finiture inedite

L’edizione 2015 del Cersaie è stata scelta da Lapitec® per il lancio di due importanti novità che andranno ad arricchire la gamma di soluzioni. Con le tre nuove finiture, altrettanti colori e una collezione inedita, l’azienda propone ancora più scelta per la realizzazione di rivestimenti esterni, interni, piani cucina e pavimentazioni.
 
 
Nel 2015 l’azienda moltiplica le novità per l’appuntamento fieristico che la vede protagonista da diversi anni. Saranno presentate al mercato, infatti, le nuove finiture, che andranno ad aggiungersi alle quattro già esistenti, e tre nuovi colori – di cui un arabescato – che espandono la ricca palette cromatica. Un nuovo progetto è, invece, Skyline: una collezione dalla grande personalità, nata per offrire ancora più scelta.
 
 
Arena, Lithos e Dune: tre nomi, tre nuove emozioni tattili
 
Le qualità tecniche rimangono quelle che hanno fatto conoscere la pietra sinterizzata a tutta massa in Italia e nel mondo. Dal suo lancio, infatti, oggi il Lapitec® è stato scelto come materiale d’eccellenza per piani cucina, rivestimenti interni, pareti ventilati, camminamenti e complementi d’arredo. Oggi l’azienda aggiunge quattro nuove finiture alla collezione.
Arena è una finitura liscia e sabbiata, con una grana regolare che dona un naturale dinamismo a tutta la lastra. Questa lavorazione della pietra sinterizzata dà un tono più chiaro ai colori, facendone risaltare tutta la ricchezza cromatica. Arena esprime al massimo il suo potenziale su applicazioni da esterno.
Lithos è una superficie finemente rugosa. L’effetto cromatico è stupefacente, perché crea tonalità tenui e naturali. La lavorazione, con i suoi impercettibili avvallamenti, regala inoltre percezioni sempre nuove a ogni carezza. Lithos è versatile, vellutata, elegante: ottima per piani cucina, superfici, camminamenti esterni di yacht e piscine.
Dune evoca la sabbia del deserto, dove il vento modella con delicatezza il panorama. È una finitura morbida al tatto, con vibrazioni cromatiche da scoprire a ogni riflesso di luce. L’effetto ottico è quello della pietra naturale spaccata, molto simile all’ardesia: una soluzione moderna ed elegante per piani cucina e rivestimenti di pareti.
 
Skyline: una nuova collezione per architetti e progettisti
 
Skyline rivela nel nome la sua applicazione ideale: le pareti ventilate, ma anche le grandi superfici piane. È una finitura strutturata, con una delicata ruvidezza tipo pergamena: una soluzione pronta per la posa, adatta a progetti, dove il valore estetico si sposa con un’attenta ottimizzazione dei costi. La novità introdotta dall’azienda sarà disponibile in tre colori – Crema, Cemento e Antracite – studiati per soddisfare i trend cromatici più importanti nel mondo delle finiture degli edifici. Skyline è un progetto che porta nuove opportunità nelle scelte di architetti e designer: la sua versatilità, infatti, mantiene le eccezionali caratteristiche tecniche e tecnologiche dell’intera gamma Lapitec®.
 
 
Si moltiplicano le soluzioni con i nuovi colori Lapitec®
 
Sono due scelte agli estremi della palette cromatica: Moca e Artico. Il primo è un colore caldo, una nuance che mancava nella palette delle lastre in pietra sinterizzata Lapitec® e che esprime toni caldi e mediterranei. Artico, invece, è un bianco chiarissimo, etereo nella sua purezza cromatica. A questi due nuovi colori si aggiunge un arabescato: Michelangelo. Si tratta di una base chiara all’interno della quale risaltano le venature. La caratteristica del Lapitec® di essere a tutta massa amplifica l’effetto naturale di questo arabescato: ogni venatura attraversa per intero lo spessore della lastra, dando una sensazione di profondità grazie al gioco di rimando fra sfondo e primo piano.